Le migliori spiagge per le neomamme

migliori spiagge per neomamme

Essere una neo mamma non è una situazione semplice per molti motivi ma questo non significa che si deve rinunciare a trascorrere una vacanza all’insegna del relax e del benessere.

Quando si ha un bimbo piccolo è importante poter contare su strutture che sono ben organizzate e che consentano di trascorrere del tempo in tranquillità così da ricaricare le batterie. Per fortuna in Italia siamo molto fortunati in quanto, da Nord a Sud, possiamo contare su strutture ricettive di ottima qualità e su spiagge ideali per ospitare neo-mamme con neonati e bambini in totale relax e tranquillità.

Inoltre con un bimbo piccolo, mare e relax possono portare la neo-mamma a sognare di essere incinta. Il motivo è che quando si è appena partorito e si ha un bimbo piccolo si hanno ancora diversi ormoni che sono tipici della gravidanza e potrebbero favorire questo tipo di sogni.

I criteri della “Bandiera Verde”

Pochi lo sanno ma ogni anno i pediatri italiani stilano un elenco completo di tutte le migliori spiagge per bambini e neonati presenti in Italia.

Stiamo parlando, in sostanza, di una serie di località balneari che sono considerate adatte in tutto e per tutto a famiglie e bambini. Riconoscere le migliori spiagge per neo-mamme non è difficile, si tratta di luoghi che vengono riconosciute da Bandiere Verdi che vengono assegnate sulla base di precisi requisiti come acque trasparenti e pulite, fondali bassi, strutture a misura di bambino e personale gentile e ben formato.

Non solo, nelle migliori spiagge per mamme e bambini devono esserci anche degli spazi dedicati per il relax. In sostanza il segno di riconoscimento tipico delle spiagge delle neo-mamme è proprio la Bandiera Verde, un simbolo identificativo inconfondibile che viene assegnato a quelle località italiane che rispettano precisi criteri di idoneità ambientale sia per famiglie che per bambini.

Qualche esempio? La Bandiera Verde viene sicuramente assegnata a quelle spiagge che hanno spazio a sufficienza tra gli ombrelloni e un livello dell’acqua che non diventa subito profondo consentendo a mamme e bimbi di giocare in tranquillità. Ovviamente l’assegnazione di questo ambito riconoscimento tiene conto anche di servizi come bar, giochi, e assistenza per i bagnanti.

I criteri di valutazione per l’assegnazione delle bandiere versi si sono profondamente modificati nel corso del tempo. Molti pediatri suggeriscono che le località migliori per mamme e bambini dotate di Bandiera Verde devono avere alcuni requisiti di base quali ad esempio presenza di sabbia e non di rocce pericolose, garanzia di pulizia e sicurezza, servizi bar e così via.

Quali sono le caratteristiche di cui tener conto

Ad esempio secondo i pediatri i bambini fino a 3 anni giocano prevalentemente da soli mentre, fino ai 6 anni, preferiscono tendenzialmente giocare in compagnia dei genitori. Anche per questo soprattutto le neo-mamme con bambini molto piccoli possono scegliere in completa serenità spiagge anche isolate e immerse nella natura.

Le cose chiaramente cambiano sulla base dell’età del bambino, e infatti dopo i 6 anni si consiglia di prediligere spiagge dove vi siano anche altri coetanei con cui condividere esperienze e giocare in totale sicurezza.

Le regole per scegliere una spiaggia ideale per neo-mamma e bimbo sono molto semplici, in quest’ottica non è quindi molto difficile capire come mai i pediatri suggeriscano la sabbia elle pietre o alle rocce. A fare la differenza tra una spiaggia e l’altra in questi casi potrebbe essere anche la presenza di alcuni dettagli come un luogo dedicato a cambiare il pannolino o ad allattare o alla vicinanza di servizi e negozi.

Il criterio forse più importante per determinare l’assegnazione della Bandiera Verde e per scegliere una spiaggia ideale per bambini e mamme è comunque la salubrità dell’acqua. Per capire la salubrità l’assegnazione si deve tenere conto della qualità delle acque basandosi sulle rilevazioni Arpa regionali, ovvero le strutture deputate a realizzare questi controlli. Si consiglia anche di prendere in seria considerazione località dove ci sono alberghi e strutture ricettive che propongono facilitazioni e attività su misura per le neo-mamme come ginnastica in acqua e così via.

 

Salento: il paradiso per le neo-mamme

Ma quindi quale località preferire per organizzare un viaggio di neo-mamme con bambini piccoli? Il Salento è forse la destinazione più indicata in quanto dispone di spiagge ben attrezzate e sabbiose dotate di tutti i servizi e di un livello dell’acqua decisamente poco profondo.

Non solo, in bassa stagione sarà anche possibile trascorrere una vacanza all’insegna del relax e della natura selvaggia godendo di città poco caotiche, posteggi liberi e spiagge poco affollate. In questo senso si consiglia di scegliere soprattutto i mesi di giugno e settembre per poter godere di un clima ideale e di prezzi decisamente inferiori rispetto all’alta stagione.

Le migliori spiagge salentine per bambini e neo-mamme sono probabilmente quelle nella zona a Sud della Puglia. In particolare molti consigliano la spiaggia di Pescoluse che abbina stabilimenti balneari e bassi fondali così da consentire alle mamme e ai bambini di rilassarsi senza rischi.