Fasano

Incorniciato da un’incantevole campagna vestita di uliveti secolari, Fasano è una finestra sull’Adriatico, costellata da spettacolari affioramenti rocciosi e baie sabbiose nascoste. Il bianco è il colore principale del suo centro storico, localmente noto come U’mbracchie, un colore brillante che tradizionalmente offriva tregua dal caldo estivo. Fasano è ricca di luoghi affascinanti: archi, portali e stradine in pietra calcarea bianca, piccole cappelle come quella di Santa Maria della Grazia o chiese più grandi come Maria Santissima del Rosario. La sua bellezza culmina nel famoso bianco accecante di Piazza Ciaia, incorniciato da palazzi signorili tra cui il sontuoso Palazzo del Balì, il Grande Orologio e l’antico convento noto come Portici delle Teresiane. Un altro segno distintivo di Fasano sono le storiche “masserie” che punteggiano la sua campagna: antiche case coloniche che si aggiungono all’atmosfera romantica e bucolica di questo luogo idilliaco.

Fasano segna il confine tra l’Altosalento e la provincia di Bari. È equidistante, a circa 50 chilometri (31 miglia), da tre dei capoluoghi di provincia pugliesi, vale a dire Bari, Taranto e Brindisi. Il nome Fasano deriva probabilmente dal “Faso”, grandi colombe selvatiche selvatiche (rappresentate anche sullo stemma civico) che bevevano dalla nebbia, che era un tipo di palude o piscina all’aperto formata dall’acqua che scorreva verso il basso dalle colline circostanti. Questa zona dove un tempo era la piscina è ora un giardino comune. Geografia Fasano è situata in un’area estesa con ulivi secolari e il suo territorio si estende dalle colline al mare con una ricca vegetazione mediterranea. Scendendo dalle colline la città di Fasano occupa una posizione dominante nella valle che poi scende verso il mare: le località costiere includono Savelletri con le sue spiagge, gli scavi archeologici di Gnatia e un campo da golf e la pittoresca cittadina di pescatori di Torre Canne. La costa è caratterizzata da un’atmosfera tranquilla che prevale nonostante il turismo in crescita.

Intorno a Fasano si trovano Pezze di Greco, Montalbano, Speziale e Pozzo Faceto, centri di olivicoltura secolare e una serie di masserie fortificate medievali o case coloniche destinate al turismo agricolo. Principali attrazioni Il minareto di Fasano, una costruzione in stile islamico del 1918. Chiesa di San Giovanni Battista (Chiesa Matrice), costruita nel 17 ° secolo. Torrione delle Fogge, l’ultima torre rimasta delle undici originali. Dolmen di Montalbano Parco archeologico della Gnazia Tempietto di Seppannibale, una chiesa paleocristiana la Selva di Fasano, oggi un giardino con ville trulli originali ospita zoo safari Fasanolandia, il primo del suo genere in Europa.

Le tue vacanze in Puglia iniziano a Fasano, meta preferita di VIP e set cinematografici. Fasano è la terra del mare e delle colline, con coste sabbiose e scogliere basse che disegnano paesaggi mozzafiato. La vicinanza del bed and breakfast allo ZooSafari, alla Valle d’Itria e a molte altre attrazioni e luoghi da sogno vi darà l’opportunità di visitare il meglio della Puglia. Egnazia AcquaPark: sulla costa tra Savelletri e Monopoli, l’AcquaPark, un’idea del gruppo ZooSafari, offre spazi per calcetto, pallacanestro, pallavolo, fitness, centro commerciale, area videogiochi, scivoli di varie dimensioni per adulti e bambini , senza dimenticare l’intrattenimento e le aree verdi per il tuo relax o picnic. Parco divertimenti ZooSafari e Fasanolandia: lo zoo di Fasano è il primo parco faunistico in Italia e uno dei più grandi d’Europa con i suoi 1700 esemplari. Le attrazioni e le giostre per adulti e bambini rendono lo zoo safari un must da non perdere nei soggiorni a Fasano.

Museo e Parco Archeologico di Egnazia: il museo si trova fuori dalle antiche mura della città di Gnathia e copre 30 secoli di storia. Nel parco archeologico si trovano i resti delle mura di difesa e la necropoli della fase messapica. Della città, ci sono i resti della Via Traiana, l’anfiteatro, il forum e molto altro. Fasano è stato scelta da Justin Timberlake e Jessica Biel, Michele Placido e Federica Vincenti, dalla modella Valentina Del Vecchio e dal calciatore Ignazio Abate per il loro matrimonio, e da innumerevoli celebrità come Luciana Littizzetto, Teo Mammuccari, Umberto Tozzi, Emilio Fede, Ettore Bassi, Alex Belli, Biagio Antonacci, Raoul Bova e Rocio Munoz Moralez per le loro vacanze, senza dimenticare gli allenatori e gli ex giocatori come Van Basten, Donadoni, Chiellini e Conte. Anche Al Bano Carrisi spesso visita lo Zoo Safari, in particolare accompagnato da amici o dai suoi figli. Cosa rende speciale Fasano? La possibilità di vivere vacanze versatili, per chi vuole visitare lo Zoo Safari e per gli amanti dello sport, del mare, della storia e della buona cucina.

Conosciuto anche come “Tavolo dei paladini”, il Dolmen si trova vicino al Montalbano, una piccola frazione nel comune di Fasano. È uno dei monumenti megalitici più antichi della zona risalente probabilmente all’età del bronzo, tra il III e il II millennio a.C. È composto da tre elementi in pietra: due pietre calcaree che sostengono il capstone.
Esistono diverse ipotesi sulle sue funzioni e finalità: secondo alcuni ricercatori era un altare sacrificale, altri sostengono che fosse un sepolcro rudimentale.