Polignano a Mare

Polignano a mare è una città di origini greche. Si trova su una profonda gola che si affaccia sul mare Adriatico su una ripida scogliera rocciosa di natura carsica. A causa della natura carsica della scogliera, sul mare sono presenti numerose grotte abitate da uomini preistorici. Di queste, le grotte marine della grotta palazzese, è la più incantevole e dovrebbe essere vista. Il centro storico di Polignano a mare è ben conservato. La sua rete di vicoli si snoda tra le tipiche case bianche e piccoli cortili, conducono a terrazze con vista mozzafiato sul mare Adriatico.

Essendo una città di mare, la città si concentra naturalmente sul turismo, l’agricoltura e la pesca e ha avuto coloni fin dalla preistoria. Si ritiene che sia il sito dell’antica città greca della Neapolis di Puglia, non menzionata da alcuna documentazione esistente ma attestata da molte monete. Le prove dell’impero romano nel passato includono il ponte sulla Via Traiana. Come ogni città italiana, ci sono molte belle cattedrali da vedere, e ancora di più da fare. Continua a leggere e scopri quali meravigliosi monumenti ti aspettano nella sonnolenta cittadina di pescatori di Polignano a Mare. La scogliera è una delle tante cose per cui Polignano a Mare è famosa. Polignano a Mare ha persino ospitato la famosa competizione di immersioni Red Bull negli ultimi anni e ha attirato folle fino a 45.000 persone, nel 2010! La spiaggia è, ovviamente, uno spettacolo meraviglioso e con le sue acque cristalline e azzurre, non si può fare a meno di immergersi nell’azzurro e rinfrescarsi, tra le belle scogliere.

Il consiglio per chi intende visitare questo splendido paese è quello di vivere una passeggiata tranquilla attraverso il Centro Storico, il centro storico, è una delle cose migliori da fare a Polignano a Mare. Il Centro Storico è privo di traffico automobilistico, una serie di sentieri acciottolati e in pietra fiancheggiati da piccole case e chiese. Lasciati “smarrire” facendoti strada attraverso piccoli sentieri e passerelle. Non ti perderai comunque, alla fine portano tutti a una delle tre splendide terrazze panoramiche sul mare. Non avevo bisogno di una mappa o di un’app per orientarmi. Basta andare ed esplorare.

Un gioiello splendente sulla costa della Valle d’Itria, arroccato su una scogliera calcarea alta 20 metri sopra le acque cristalline dell’Adriatico, Polignano a Mare è davvero all’altezza del suo nome e letteralmente non potrebbe essere più ‘in mare ‘! Le origini di questo luogo incantevole risalgono al IV secolo a.C. quando i coloni greci fondarono la città di Neapolis. Fiorì sotto i Romani ed era abbastanza importante per l’imperatore Traiano per dirigere la sua Via Traiana, costruita tra il 108-110 d.C., attraverso la città. Resti di questa strada includono un ponte a Lama Monachile, appena a nord del centro storico.

Polignano offre tutti gli ingredienti giusti per una giornata perfetta. Il piccolo centro storico, raggiungibile attraverso la porta Porta Vecchia, combina affascinanti strade bianche con belle chiese antiche come la Chiesa Matrice. Potresti ritrovarti a perderti nelle strade tortuose, ma non ti dispiace affatto. Prima di conoscerlo, avrai raggiunto una delle tre terrazze panoramiche che offrono una vista mozzafiato sul bellissimo mare Adriatico e sulla costa. Dopo una passeggiata in città e un caffè in Piazza Vittorio Emanuele II, perché non fare un salto sulla spiaggia con Bandiera Blu, a pochi minuti a piedi dal centro storico? Una delle preferite dai locali, la spiaggia ha acque cristalline ed è fiancheggiata da due scogliere da scogliere da cui bambini e adolescenti si tuffano per tutto il giorno fino al tramonto.

La più famosa attrazione di Polignano a Mare, tuttavia, è il grande Domenico Modugno, che scrisse e cantò numerose canzoni classiche, tra cui il grande successo internazionale, Volare (originariamente intitolato Nel Blu Dipinto di Blu)! I locali sono incredibilmente orgogliosi del loro figlio preferito e giustamente. Mentre vaghi per le strade che hanno ispirato una canzone così meravigliosa, potresti ritrovarti a cantare o fischiare involontariamente, “Volare, oh, oh … Cantare, oh, oh, oh, oh … Nel blu dipinto di blu … felice di stare lassù …”.

Attraversa l’Arco della Porta, un tempo unico ingresso della città, e ti ritroverai nel centro magico, sede della chiesa madre del XIII secolo dedicata all’Assunta. Un altro must da vedere è l’ex mattatoio della città, che è stato rinnovato e oggi ospita la Fondazione Museo Pino Pascali e la sua collezione di opere del famoso artista e scultore pugliese. Le alte scogliere e la costa frastagliata tra Grotta del Palazzese e Lama Monachile, fanno del litorale di Polignano uno dei tratti costieri più belli della Puglia, costellato di insenature nascoste e incantevoli baie sabbiose.

Acqua così limpida che senti sete quando la guardi, che si appoggia contro una spiaggia rocciosa, circondata da scogliere al di fuori dei quali abbronzati, i bambini locali saltano. Questa scena sulla spiaggia è la prima cosa che colpisce il visitatore di Polignano a Mare, la vista da cartolina del luogo che si può vedere da un ponte dalla strada principale quando si arriva. È forse uno dei posti più belli che abbia mai visto in Puglia, uno in cui riesco a immaginare di stare una settimana intera, alternandomi a oziare sulla spiaggia, immergendoti nell’acqua dove puoi vedere il corallo sottostante e godendo un soggiorno in un piccolo appartamento fuori da un vicolo imbiancato nel centro storico.

Di recente ho pubblicato un itinerario per una settimana in Puglia e questa città ne fa parte. L’ho visitato solo come una gita di un giorno, ma ho la sensazione che sarei felice di rimanere più a lungo perché c’è una sensazione di giovinezza e sostentamento qui che non capita spesso nelle piccole città in Italia, e ancor meno in il Sud. C’è un grande internet point pubblico, artisti grafici attivi e un museo di arte contemporanea in questa città. Ma naturalmente c’è anche l’affascinante senso dell’età, le persone sedute fuori sui gradini, le strade imbiancate, punteggiate da personaggi colorati e veicoli divertenti.