Baia dei Turchi

Chi vuole scoprire le bellezze del Salento e godere del suo splendido mare e della generosità del suo territorio e dei suoi abitanti dovrebbe fare un salto nella baia dove i Saraceni sbarcarono nel 1480, per conquistare Otranto, oggi c’è sabbia bianca, lambita da un mare da sogno e abbellita dalla profumata pineta e dalla macchia mediterranea. Stiamo parlando della Baia dei Turchi, senza dubbio una delle più belle spiagge della Puglia, non a caso viene visitata ogni anno da migliaia e migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

Una spiaggia paradisiaca, incastonata nella scogliera, impreziosita dalla profumata macchia mediterranea e all’ombra della pineta. Nella zona di Otranto, la Baia dei Turchi fa parte dell’Oasi protetta dei Laghi Alimini e vanta la Bandiera Blu e le 5 Vele (una bandiera assegnata alle spiagge più belle) di Legambiente (tutela ambientale italiana associazione).

Secondo la leggenda, questa era la baia dove, alla fine del XV secolo, sbarcarono i turchi che stavano navigando verso Otranto per il terribile massacro degli abitanti. Ci sono ombrelloni nella maggior parte della spiaggia privata, affacciati su un mare da sogno, ma accanto ad essa ci sono una serie di altre piccole baie che continuano verso nord, fino a quando incontrano la spiaggia di Alimini.

La baia può essere raggiunta lasciando l’auto in uno dei parcheggi lungo la strada costiera e utilizzando gli autobus che, durante l’alta stagione, effettuano il servizio navetta lungo la costa. Puoi anche utilizzare il campeggio di Fontanelle o fare una piacevole passeggiata all’ombra della folta pineta che, insieme alle dune punteggiate di macchia mediterranea, arriva fino al mare.

La Baia dei Turchi è senza dubbio uno dei luoghi più belli del Salento grazie alle sue acque cristalline a un panorama a dir poco mozzafiato. Innanzitutto non è difficile da raggiungere in quanto la Baia dei Turchi è servita da tutti i mezzi pubblici principali che la collegano a Lecce e Otranto. Si può anche raggiungere questa località in auto e sfruttare i tanti parcheggi gratuiti nei pressi della spiaggia. Ci sono anche navette gratuite che collegano i parcheggi alla Baia dei Turchi e il consiglio è quello di informarsi preventivamente sugli orari per evitare brutte sorprese.

La Baia di Turchi è a nord i Otranto ed è un luogo unico, magico e intriso di storia come indica il suo stesso nome che fa riferimento al già nominato sbarco dei turchi nel XV secolo. In quella occasione vennero uccise ben 800 persone che decisero di non convertirsi e non rinnegare la fede in Cristo. La FAI nel 2007 ha premiato proprio la Baia dei Turchi come uno dei primi 100 luoghi da tutelare in Italia. E’ anche stata dichiarata come Sito di importanza comunitaria e fa parte dell’Oasi protetta dei Laghi Alimini. Qualsiasi turista rimarrà a dir poco estasiato dalla Baia dei Turchi per via delle sue acque cristalline e di una spiaggia sabbiosa circondata da una scogliera e da una splendida macchia mediterranea piena di profumi e di colori. Possiamo quasi dire che si tratti di una spiaggia simile a quelle caraibiche, un vero e proprio gioiello nel cuore del Salento.

Sempre nella Baia dei Turchi si trovano molte aree attrezzate dove, eventualmente, poter noleggiare ombrelloni e sdraio. Chi invece volesse la spiaggia libera sarà accontentato perché di certo non mancano, soprattutto in estate però si tratta di spiagge molto affollate quindi il consiglio è quello di muoversi con largo anticipo. Anche nelle giornate più ventose, che certo non mancano, il mare della Baia dei Turchi tende a rimanere calma per via del fondale basso, per questo è una spiaggia consigliata soprattutto alle famiglie con bambini che vogliono potersi rilassare in un contesto di completo relax. Non mancano certo anche i bar e i ristoranti per concedersi uno spuntino goloso e chi vuole potrà rilassarsi con percorsi benessere che passano attraverso la pineta e consentono di godere di splendidi panorami. Non lontano dalla Baia dei Turchi si trova Punta Palascia, a circa una decina di chilometri, mentre i laghi Alimini con le loro spiagge sono a meno di quattro chilometri.

La Baia dei Turchi infatti fa parte dell’Oasi dei laghi di Alimini ed è famosa per le lunghe distese sabbiose di polvere bianca e finissima. Qui si noteranno anche scogli bizzarri che sembrano uscire dal profondo del mare e delle acque limpide e azzurre che sembrano quasi incontaminate. Alla Baia dei Turchi arrivano soprattutto gli amanti della natura selvaggia e dei paesaggi da sogno perché si tratta di un luogo ancora risparmiato dalle colate di cemento e dal caos che si registra in altre località turistiche più gettonate nel Mediterraneo. Nel 2009, è stata proclamata spiaggia del cuore (primo posto per quanto riguarda la Regione Puglia, dodicesimo considerando l’intera classifica nazionale) dal FAI. Insomma, chiunque decidesse di visitare il Salento dovrebbe per forza di cose fare una sosta nella Baia dei Turchi per godere del suo fascino incontaminato e unico.